domenica 28 luglio 2013

Izu

"Il fantastico mondo di Sirdic" è temporaneamente in vacanza, vacanza che nelle mie intenzioni non sarà eterna anche perché ho un sacco di altre storielle da raccontare. Ma i tentativi di fuga da questo posto, e la dipendenza da Candy Crush Saga, mi tengono momentaneamente lontano dal blog.
Ora che sono in attesa che gli amici mi sblocchino il prossimo episodio, racconto due storielline. La prima è la presente ed è intitolata "Izu".
Il titolo è dovuto al non sapere che titolo dare a questo articolo, che quindi prenderà il nome del posto dove si svolgono i fatti.
Izu, prefettura di Shizuoka, uno dei tanti centri termali dove ogni tanto mi tocca andare.
Albergo di aspetto interessante, eccolo:
Andiamo direttamente al sodo con il menu della cena, qui riportato per chi sa leggere.

Sembra che per far sembrare il menu più lungo mettano il nome di ogni singolo antipasto che portano; quindi, invece di scrivere "antipasto misto", scrivono quattro righe ognuna per le cosine qui sotto:
Che dai, non erano male.
Poi arriva l'immancabile sashimi, anche se questo dovrebbe essere un menu occidentale, ma vabbe'.
 Gambero saltato:
Questo dovrebbe essere il piatto forte, cioè bistecca di manzo. Devo dire che inaspettatamente sanno cucinare la carne.

Ma non condivido altrettanto il gusto nell'abbinamento dei piatti, come testimonia questo riso ai gamberetti che arriva insieme alla carne. 
 E poi questa zuppetta di alghe, servita in una scodella insolitamente alta e stretta
 e dall'equilibrio molto precario:
 Colpa anche delle decorazioni a forma di figa che mi hanno distratto.
 Mi consolo con il caffè
 Macedonia di frutta, mangiata malvolentieri perché non mi piace, e gelato al tè verde.
La scelta di questo albergo è stata dettata dalle recensioni estremamente positive. Tutto sommato sì, sono d'accordo, a parte per i camerieri estremamente rompicoglioni nel tentativo di farsi credere attenti. E quando il cibo è simil-occidentale si riesce pure a mangiare bene, a differenza dei posti tradizionali che sono un vero inferno. Ma ne parliamo la prossima puntata.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...