sabato 10 settembre 2011

Spaghetti alle larve: ricetta

Questo è un piatto di cui ignoro l'origine, ma si trova in diverse varianti in molti ristoranti italo-giapponesi. E' di semplicissima preparazione e anche molto buono.
Oltre agli spaghetti occorreranno:

  • pomodori
  • aglio
  • rucola
  • larve, possibilmente di pesci e non di insetti. Si chiamano anche bianchetti e li vendono pure in Italia.
  • olio d'oliva
  • sale

Rosoliamo l'aglio, aggiungiamo i pomodori tagliati a cubetti abbastanza grossi, un po' di sale e le larve.
 Lasciamo cuocere per qualche minuto, se il sugo si asciuga troppo lo ravviviamo con l'acqua di cottura della pasta.
Scoliamo gli spaghetti e li saltiamo un po' in padella con il sugo ottenuto. Li serviamo decorati con della rucola (o, come in questo caso, misticanza).

3 commenti:

  1. Eh eh! Ho fatto la pasta coi bianchetti giusto 2 giorni fa: penne fredde con gamberetti, bianchetti e zucchine ripassate in padella. Il tutto condito a crudo. Ma è periodo adesso?

    RispondiElimina
  2. Non sapevo che avessero un periodo! Comunque li cercavo crudi e li ho trovati secchi :)

    RispondiElimina
  3. Io non capisco mai se sono crudi o secchi. Forse erano secchi anche i miei perchè erano un po' rigidi, come dire...pensavo fosse periodo perchè al supermercato ce n'erano un sacco. Poi, ora che ci penso, quando lavoravo al ristorante la pasta coi bianchetti era stagionale.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...