mercoledì 13 luglio 2011

Ricetta senza nome

I calamari con lo zenzero e la salsa di soia non bastano per cena. Ho in frigo questo mazzo di fagiolini orrendi. Non c'è niente di strano, perché non ho mai visto dei fagiolini buoni a Tokyo. O almeno li compri che sembrano buoni, poi apri e ti accorgi che sono tutti rinsecchiti. Un po' come i pomodori che sembrano belli, li compri, li porti a casa e si spaccano subito.
Ecco perché decido di improvvisare una ricetta, perché tanto anche se viene male non ho da perderci molto.
Tagliamo i fagiolini in questo modo dopo aver eliminato i piccioli
Tanto per cambiare grattugio un pezzo di zenzero grande come una noce, che è esattamente quello che è avanzato 10 minuti fa dai calamaretti. Ma questa volta non mi faccio fregare, uso solo il succo.
Poi visto che ho anche una carota in frigo, ci schiaffo anche quella. Avrei anche un cetriolo, ma meglio non forzare troppo la fortuna.
Poi una volta tagliate le verdure, le metto dentro questo affare che non mi ricordo mai come si chiama e faccio cuocere a microonde a 600 Watt per 2 minuti e 30 secondi.
 Poi stendo nella padella un filino di olio di semi e completo la cottura delle verdure, non senza aver aggiunto un mezzo cucchiaio di mirin, due di salsa di soia, il succo dello zenzero e un giro di sake.
L'istinto mi dice che è meglio mettere un coperchio
Dopo 5 minuti le verdure sono cotte ma hanno preso un po' troppo il colore della salsa di soia. Ho un brutto presentimento: tiro via tutto dal fuoco e lo verso così com'è in un piattino
Neppure con un po' di fotoritocco riesco a migliorare sensibilmente l'aspetto di questo piatto
Però il sapore non è male. Autovoto 6.

2 commenti:

  1. è un piacere leggerti....

    RispondiElimina
  2. Nu... il comesichiama per cuocere le verdure a microonde lo voglio anche io!!!
    Presto. Ricordati come si chiama!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...