giovedì 30 giugno 2011

Ando Ramen

Kimihan è come al solito strapieno, a casa non c'è un cacchio da mangiare e finalmente dopo tante esitazioni e lo stomaco che brontola esco di casa alla ricerca di cibo, e finisco per la seconda volta da Ando a mangiare i suoi ramen che ricordavo discreamente buoni, oltre a ricordarmi che cuociono la carne con il cannello prima di preparare il piatto di ramen. Oggi c'era pure un garzone che a giudicare dalle sue mosse e dalle cose che chiedeva al suo superiore doveva essere il suo primo giorno di lavoro, ma di questo non ci interessa niente.
Comunque per 900 yen ci siamo presi questi 特性醤油ラーメン tanto perché erano il piatto consigliato e non avevo voglia di star li' troppo a decidere.
Ingredienti: shoyu ramen; 3 fette di carne bella grassa come non piace a me, a meno che il grasso non sia cosi' liquido da poterlo considerare olio; cipolle; menma; nori; quella verdura che non mi ricordo mai come si chiama, e infine l'uovo. I noodles sono un po' sottili e volutamente scotti, si rompono facilmente e alla fine devo rovistare con il cucchiaio nella zuppa alla ricerca degli ultimi pezzettini di ramen. Poi finalmente esco dal locale, all'aria aperta, e rimbomba nella metropoli il rutto liberatorio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...