mercoledì 23 marzo 2011

Baco di Caro di Maro, Beco di Chero di Mero

La trattoria Buco di Muro, per l'uomo che non deve chiedere mai. Per l'uomo che fa tutto da solo. Per l'uomo che non ha bisogno della donna.
No, niente di tutto questo: è solo una traduzione maldestra di Kabenoana, cioè "buco nel muro", la trattoria a capo di tutta la catena. Che nome commovente per un ristorante. Ma Kabenoana è molto di più: è il ristorante che vanta l'invenzione degli spaghetti alle uova di merluzzo, i tarako spaghetti, la perla della cucina ibrida italo-giapponese.

Il sito ufficiale di Kabenoana rivendica la paternità di questi spaghetti senza dare ulteriori dettagli. Secondo Wikipedia gli spaghetti sarebbero stati inventati a seguito di una richiesta di un piatto di spaghetti al caviale, e in effetti le uova di merluzzo ricordano MOLTO lontanamente il caviale.
Ora gli spaghetti tarako sono onnipresenti in tutto il Giappone e sono un classico della cucina giapponese moderna. Non sanno di un cacchio e se non esistessero non mi strapperei certo i capelli, ma se vogliamo possiamo farli anche noi e questa è una possibile ricetta.
Per circa 200 grammi di spaghetti avremo bisogno di:
  • una noce di burro o olio d'oliva
  • uova di un merluzzo
  • striscioline di alga nori per guarnire
  • sake o vino bianco
Se non abbiamo le striscioline possiamo usare un foglio di alga e tagliarcele da soli di dimensioni diciamo 3X30mm.
Sciogliere il burro a fuoco lento in una padella, facendo attenzione a non bruciarlo. Volendo, si può usare olio di oliva o un misto tra i due. Aggiungere una mestolata di acqua di cottura della pasta e un cucchiaio di sake per creare, insieme alle uova di merluzzo che aggiungeremo in seguito, una salsa della densità adatta per condirci la pasta. Quindi spegnere il fuoco e aggiungere le uova di merluzzo mescolando fino a che il sugo non è pronto.
Da ultimo guarniremo il piatto con le striscioline di alghe nori. Fine.
Grandissima trattoria Kabenoana, e pure Buco di Muro. Questi della foto però li ho mangiati da Saizeriya, e mi sono pentito perché ci sono mille modi migliori di condire gli spaghetti..


Meglio questa insalatona con pecorino, va'.

3 commenti:

  1. Sorbole, nori e uova di lerluzzo, la passione della mia dolce meta' giapponese.....a me si rizzano un poco i peli, ma tant'e'...

    A.

    RispondiElimina
  2. mmh credo continuerò a ingozzarmi di sacrosanto tonkatsu.... XD
    Fuffa

    RispondiElimina
  3. Le uova di merluzzo posso metterle nell'insalata? Ma poi c'è il pecorino...cavolo come posso fare? E' come la storia del cavolo-pecora-lupo!
    Bravo Sirdic...cotto e mangiato!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...